Recensione di Elena Ferro

Ricevere delle recensioni o dei commenti positivi sulle proprie fatiche letterarie è sempre motivo di gioia. Riempie l’animo di gratificazioni e di soddisfazioni. Sapere che in giro per l’Italia ci sono lettori e lettrici qualificati che leggono il tuo romanzo e che lo recensiscono positivamente non ha prezzo.

Quella che vi presento oggi è una breve recensione, un breve commento, inaspettato, al mio romanzo L’Ultimo Cantore d’Irlanda della scrittrice e blogger Elena Ferro.

La storia mi è piaciuta, c’è una ricerca storica ed etnografica molto attenta e la narrazione ti porta immediatamente tra le lande verdi e piovigginose d’Irlanda. La storia del bardo più famoso e leggendario è interessante, mi ha riportato all’epica greca di Omero, cieco anche lui. Il viaggio di O’Carolan e del suo scudiero è la pacifica resistenza al tentativo di sottomissione e omologazione degli inglesi nei confronti del popolo irlandese. La musica, la religione, il druidismo, sono tutti aspetti che rivendicano una specificità che non vuole morire. Come il bardo, che per farlo torna là dove era partito. Perché non c’è cosa che valga di più della terra in cui siamo nati e della musica che essa ci richiama alla memoria.
La storia delle persecuzioni inglesi contro i residenti dell’isola poi sono un monito per i nostri giorni sempre valido.
Una lettura consigliata.

Ad Elena va tutto il mio grazie per queste belle parole che ha voluto riservare per il mio romanzo e che ho voluto condividere con tutti voi!

Scopri di più

L’Ultimo Cantore d’Irlanda

___________________________________________________

Se vuoi essere aggiornato su tutti i miei articoli Iscriviti alla Newsletter

 

I commenti sono l’anima del blog, perciò se l’articolo ti è piaciuto o pensi ti possa servire, lasciami un commento o una tua riflessione. Sarò felice di risponderti.

Condividere è giusto...Share on LinkedIn1Share on Google+1Pin on Pinterest0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Email this to someone

Lascia un commento da Facebook:

20 Comments

  • Costa

    Reply Reply 21 marzo 2017

    Complimenti ad Elena Ferro e Giuseppe Marino per questa riscoperta sull’Irlanda e per condividere con noi lettori questa loro passione. A presto. Costa

    • Giuseppe

      Reply Reply 21 marzo 2017

      Grazie Costa, ma il merito per questa bella recensione è tutto di Elena che, dopo aver letto il mio romanzo, ha saputo cogliere, descrivendone in poche righe, alcuni aspetti del romanzo stesso. Grazie per il commento!

    • Elena

      Reply Reply 30 marzo 2017

      Grazie Costa, è stata una di quelle cose scritte di getto, come quasi tutte le mie recensioni… 🙂

      • Giuseppe

        Reply Reply 30 marzo 2017

        Cara Costa, se ancora non non lo hai fatto, ti suggerisco di seguire il blog Di Elena. Troverai tanti spunti interessanti che, sono sicuro, ti piaceranno.

  • Lety

    Reply Reply 21 marzo 2017

    Bellissima recensione. Ho rivissuto attraverso queste brevi riflessioni alcuni momenti di questo bel romanzo letto qualche mese fa. Complimenti ad Elena!

    • Giuseppe

      Reply Reply 21 marzo 2017

      Le cose più belle sono quelle che arrivano inaspettatamente. E questa lo è stata. Grazie a te Lety per il tuo commento!

    • Elena

      Reply Reply 30 marzo 2017

      Ciao Lety, grazie mille! Le emozioni donate da questo lavoro restano a lungo… E’ stato proprio bravo!

      • Giuseppe

        Reply Reply 30 marzo 2017

        Cara Lety, se ancora non non lo hai fatto, ti suggerisco, così come ho già suggerito a Costa, di seguire il blog di Elena. Troverai tanti spunti interessanti che, sono sicuro, piaceranno anche a te.

  • Elena

    Reply Reply 21 marzo 2017

    Cari tutti, Giuseppe mi ha fatto una sorpresa con questo post, grazie a lui per averci regalato questo breve ma intenso romanzo. E chissà cosa ci aspetta ancora 🙂

    • Giuseppe

      Reply Reply 21 marzo 2017

      Grazie a te, Elena! Era il minimo che potessi fare condividerlo con tutti i lettori del mio blog.

  • Fabrizio

    Reply Reply 22 marzo 2017

    Ottima recensione su un altrettanto ottimo libro.
    Ad majora semper!

    • Giuseppe

      Reply Reply 22 marzo 2017

      Semper! Grazie Fabrizio!

  • frida

    Reply Reply 22 marzo 2017

    Una recensione positiva e meritata certo accresce l’autostima perché tutti- non essendo isole ma arcipelaghi – abbiamo bisogno di condivisione.
    In questo caso l’attestazione di valore è più che doverosa, essendo- come ho già avuto modo di dire – il genere non facile di per sé.
    Renderlo anche piacevole è un surplus che allieterà molti appassionati del
    genere storico, ma anche i semplici appassionati della Vita.

    • Giuseppe

      Reply Reply 22 marzo 2017

      Grazie Frida del bel commento. Le belle parole come quelle di Elena e le tue accrescono dentro di noi quella autostima di cui abbiamo sicuramente bisogno anche per migliorarci e trovare nuovi stimoli. Grazie di cuore!

  • Marina

    Reply Reply 25 marzo 2017

    Brava Elena. Adesso non mi tocca altro che mettere in lista…

    • Elena

      Reply Reply 26 marzo 2017

      Ottima idea, Marina. Buona lettura 🙂

      • Giuseppe

        Reply Reply 26 marzo 2017

        Elena, ancora grazie!

    • Giuseppe

      Reply Reply 26 marzo 2017

      Grazie Marina! Allora ti auguro buona lettura!

  • Giuseppe D'Armento

    Reply Reply 26 marzo 2017

    Complimenti, il romanzo si legge tutto d’un fiato e la storia è interessante. Per me è stata una scoperta, non conoscevo la vicenda dell’ultimo cantore d’Irlanda che si intreccia, storicamente, con la brutale dominazione inglese dell’isola. Sono belle anche le descrizioni del paesaggio, sembra davvero di essere lì sul posto insieme ai protagonisti. Anche i riferimenti letterari non mancano, dai rapsodi greci, al Cervantes. Ripeto, per me è stata una piacevole scoperta.

    • Giuseppe

      Reply Reply 26 marzo 2017

      Ciao Giuseppe. Spero che per te sia stata una piacevole lettura. Grazie di questa tua testimonianza.

Leave A Response

* Denotes Required Field