L’ultimo meraviglioso viaggio per realizzare un sogno

titolo-ultimo-canotre-dirlanda

Citazione
“Volle restare solo, lì, sospeso tra la terra e il cielo, immerso nei suoi pensieri. Abbracciava la sua arpa, come uno sposo la sua amata. Forse ringraziava Qualcuno. E poi suonò, ma non si udì alcuna parola.”

Il libro “L’ultimo cantore d’Irlanda” dello scrittore emergente Giuseppe Marino con le illustrazioni di Simona Corale è un romanzo che tratta un argomento che mai nessuno in Italia aveva affrontato prima. Quello di cui ci racconta lo scrittore è dell’arpista irlandese Turlough O’Carolan, vissuto alla fine del Seicento, che è riuscito con la sua musica a rappresentare i druidi, gli antichi sacerdoti dei Celti.

 La presentazione di questo personaggio è d’obbligo per chi non lo conoscesse, lui è stato un uomo che è riuscito a fondere la musica popolare della sua terra con la musica colta del secolo dei lumi. Quando il musico Turlough O’Carolan morì divenne un mito e Giuseppe Marino nel romanzo “L’ultimo cantore d’Irlanda” ce lo racconta come una figura particolare, dalle grandi doti, che seppe rappresentare con la sua musica la terra delle fate e la sofferenza della sua patria.

Il romanzo fantasy è molto interessante, al di là del racconto della vita dell’arpista, poiché c’è un’ambientazione molto curata che dà risalto agli aspetti storici che insanguinarono l’Irlanda nel Settecento, quando ci fu la dominazione inglese e la guerra di religione tra anglicani e cattolici. Inoltre ci sono dei concetti che riconducono ad Omero, che rendono il libro ancora più intrigante.

Il protagonista del romanzo “L’ultimo cantore d’Irlanda” diventato cieco da giovane inizia a risentire della stanchezza negli ultimi anni della sua vita, non solo per la sua situazione di non vedente e per le difficoltà che ha dovuto affrontare, ma anche per la sua terra piegata dagli eventi. Decide di voler realizzare così un suo sogno e insieme al suo amico Phelan, compie il suo ultimo viaggio per raggiungere il suo obiettivo.

Il romanzo “L’ultimo cantore d’Irlanda” è molto intenso, si legge con la voglia di raggiungere la meta e ci si perde negli incantevoli scenari dell’Irlanda. Lo scrittore Giuseppe Marino è riuscito a fondere in una storia tanti elementi interessanti, rendendo piacevole la lettura anche per chi non ama solitamente questo genere di libri.

Condividere è giusto...Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Facebook
Facebook
0Email this to someone
email

Lascia un commento da Facebook:

2 Comments

Leave A Response

* Denotes Required Field